SAFFO – Carlo Sini L’artificio Originario. L’arte tra evocazione e produzione

SAFFO sini

8 APRILE 2017

6° incontro del seminario di teatro e filosofia
SAFFO
Sperimentazioni Artistiche Filosofiche Fuori Orbita

CARLO SINI
“L’artificio originario. L’arte tra evocazione e produzione”

L’intervento pone a tema le arti dinamiche (la mousiké greca: danza, poesia e canto) come luogo emblematico della formazione dell’umano e occasione per una riflessione genealogica sui due tratti caratteristici della tecnica (téchne) costitutiva: il tratto dell’evocazione ritmica della comunità costitutiva e il tratto della produzione lavorativa che alimenta la civiltà.

CARLO SINI
Dopo aver conseguito la libera docenza in Filosofia teoretica, ha insegnato Filosofia della storia e Storia della filosofia presso l’Università degli Studi dell’Aquila.
Nel 1976 è stato chiamato a ricoprire la cattedra di Filosofia teoretica della Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Milano, dove ha anche svolto per un triennio la funzione di Preside di Facoltà. Membro per molti anni del Collegium Phaenomenologicum di Perugia, del Direttivo Nazionale della Società Filosofica Italiana e dell’Institut International de Philosophie di Parigi, è socio corrispondente dell’Accademia Nazionale dei Lincei, dell’Istituto lombardo di scienze e lettere e dell’Archivio Husserl di Lovanio.
Insignito nel 1985 per una sua opera del Premio della Presidenza del Consiglio dello Stato italiano, ha ricevuto nel 2002 la Croce d’onore di I Classe per la Scienza e l’Arte dallo Stato austriaco.
Ha tenuto corsi, seminari e conferenze negli Stati Uniti, in Canada, Argentina, Spagna, Svizzera e altri paesi europei.
Ha collaborato per oltre un decennio alle pagine culturali del Corriere della Sera e collabora tuttora con la Rai, con la Radiotelevisione svizzera, con vari settimanali e testate giornalistiche.
Dirige per AlboVersorio la collana “Pragmata” ed è membro del comitato scientifico del festival La Festa della Filosofia. Il 7 dicembre 2014 viene premiato dal Comune di Milano con l’Ambrogino d’oro.

ISCRIZIONI
Il Seminario SAFFO è pensato come un percorso di studi.
Ogni incontro e si articola in una prima parte di lezione e una seconda di discussione e confronto con il relatore.
Al termine del seminario saranno pubblicati gli Atti dalla casa editrice
Editori della Peste Casa Editrice Indipendente

E’ possibile partecipare anche al singolo incontro, inserendosi nel percorso, previa prenotazione e iscrizione.
Gli incontri iniziano alle ore 15.00 puntuali.
Per nuove iscrizioni è richiesto di presentarsi alle ore 14.00.
Non sarà possibile accedere a lezione iniziata.

Per iscrizioni, scrivere a:
fe@fabbricaesperienza.it

F A B B R I C A E S P E R I E N Z A
Teatro | Accademia | Scuola

via Francesco Brioschi, 60
20141 Milano Italy
++39.02.78.62.44.38
fe@fabbricaesperienza.it
www.fabbricaesperienza.it

Il Pericolo dell’Anima | Masterclass Teatro Danza

Anna Dego_01

Da alcuni anni lavoro al progetto I pericoli dell’anima.
Viaggio intorno alla tarantella, un percorso dove la danza si
fonde con il teatro creando un legame originale, autonomo.
Non considero questi workshop come occasioni sporadiche,
scollegate le une dalle altre, bensì come diverse tappe di un
unico lavoro che si accosta al materiale vasto e potente
legato al mondo della tarantella.
Mi interessa cercare, aldilà della coreografia definita e
prefissata, il passaggio, il ponte che collega questa danza
antica, le cui origini risalgono ai riti dionisiaci e misteri diffusi
nell’area del Mediterraneo, con il nostro presente
contemporaneo.

Il lavoro sulla tarantella, chiamata anche la danza del ragno, il
cui morso simboleggia le forze sotterranee celate c dentro di
noi, non si limita alla mera esecuzione di coreografie definite e
prefissate, bensì cerca il passaggio, la possibilità di un ponte
che colleghi il passato col presente, l’interno con l’esterno.
La tarantella è una danza vissuta per ciò che si prova e che si
trasmette ballando; riconducendoci alla terra ci spinge in alto,
in contatto con quelle parti più nascoste di noi, in relazione con
gli altri attorno a noi.

La masterclass è aperta attori, danzatori e performer
Si lavora con 12 persone

ANNA DEGO

Nel lavoro di Anna Dego la danza si fonde con il teatro
Si diploma alla scuola di recitazione del Teatro Stabile di
Genova e lavora con registi tra i quali Nanni Garella, Elio De
Capitani, Ferdinando Bruni, Franco Branciaroli,
MarcoSciaccaluga, Benno Besson, Alexandr Galin, Enrico Bonavera.

Nel ’94 si trasferisce a Palermo e dalla collaborazione con il
regista Claudio Collovà lavora ad una serie di spettacoli, tra i
quali progetti realizzati con i ragazzi del carcere minorile.

All’interno dello spettacolo Tango barbaro di Copi con Toni
Servillo e Mariangela Melato, incontra la coreografa Adriana Borriello.
Nel ’97 entra nella compagnia della coreografa dove lavorerà
per i successivi 8 anni, partecipando alle produzioni, tra le quali
il Progetto Catartico che nasce da ricerche antropologiche ed
etnocoreologiche sulle tradizioni popolari.

Ottiene una borsa di studio per danzatori contemporanei
interdisciplinari Dal rito alla danza e approfondisce le tematiche
che guardano al movimento sotto un’angolazione antropologica.
Selezionata al Festival Inteatro di Polverigi, presenterà il
suo duo Nododiamante.

Nel 2002 inizia la sua collaborazione come danzatrice e
coreografa con l’ensemble musicale Accordone diretto da
Marco Beasley e successivamente con Christina Pluhar,
direttrice dell’ ensemble l’ Arpeggiata, con la quale instaura una
lunga collaborazione, partecipando a festival di richiamo
internazionale, tra i quali Hong Kong Arts Festival, Istanbul Muzik
Festivali, Salle Gaveau di Parigi, Cadogan Hall di Londra,Carnegie Hall di New York.

ORARI
14.00-19.00

Costo 50 euro

F A B B R I C A E S P E R I E N Z A
Accademia | Teatro | Scuola

Centro di Ricerca, Formazione e Creazione Artistica

via Francesco Brioschi, 60
20141 Milano Italy
++39.02.78.62.44.38
fe@fabbricaesperienza.it
www.fabbricaesperienza.it

AMMISSIONI ACTING LANGUAGES ACADEMY biennio 2014/2016

 

AMMISSIONI ACTING LANGUAGES ACADEMY biennio 2014/2016

ACTING LANGUAGES ACADEMY

“Innamoratevi di quello che volete purché il vostro spirito sia sempre in uno stato di esaltazione cosi che la vita ordinaria che vi circonda abbia in voi del materiale esplosivo”
K.S. Stanislavskij

AMMISSIONI ALLA SELEZIONE

Invio del materiale entro il 14 Giugno
Sessione di selezione: dal 24 al 27 giugno 2014

Agevolazioni e riduzioni per iscrizioni all’Accademia entro il 10 Luglio

Con la curatela artistica di Irina Casali, riconosciuta all’insegnamento della Meisner Technique dal TRUE ACTING INSTITUTE | (St Petersburg, Florida – USA),
ACTING LANGUAGES ACADEMY
è la prima Accademia di Teatro e Cinema per Attori e Registi in Italia fondata sul Metodo Stanislavskij
con particolare riferimento alla “Meisner Technique”.

Prosegue la ricerca sul Metodo Stanislavskij
e le sue evoluzioni con insegnanti di diversi Paesi.
Durata biennale.
Rilascia diploma.

Insegnanti:
Irina Casali
Alessandro Zatta
Simone Lampis
Marta Velander
Sabine Uitz
Ginés Sánchez Sánchez La Nave
Valeria La Rocca
Marco Zontini

Ammissioni:
http://www.fabbricaesperienza.it/#!ammissioni-ala/ca7d

Acting Languages Academy:
http://www.fabbricaesperienza.it/#!accademia-teatro-milano/crft

APERTE ISCRIZIONI TEATRO 1° e 2° anno

 

APERTE ISCRIZIONI TEATRO 1° e 2° anno

Sono aperte le iscrizioni per l’anno 2014/15 



Durante il primo anno l’allievo è accompagnato alla scoperta delle sue potenzialità espressive, ri-contattando,emozioni, sensazioni, percezioni, il proprio mondo interiore attraverso il corpo, il contatto col partner e il gruppo.

Le fondamenta metodologiche partono dal lavoro dell’attore su se stesso, radicando l’attore nella verità sulla scena.
Il percorso prevede Fondamenta dell’Attore, Training Psicofisico, Elementi di Acrobatica, Contact Improvisation e Voce.
Alla fine dell’anno gli allievi condividono il processo di studio con un pubblico nel “Teatro Renzo Casali”

MAGGIORI INFO:
http://www.fabbricaesperienza.it/#!corso-teatro-attore-i-livello/c1fmp

Il secondo anno si focalizza sul lavoro di Messa in scena, a partire dall’analisi di un testo, scelto tra i capolavori del teatro.
Il lavoro di creazione affronta:
Linee d’azione e linea del Testo, Arco di trasformazione del Personaggio,Ritmo,
Lavoro d’Ensamble.

MAGGIORI INFO:
http://www.fabbricaesperienza.it/#!corso-teatro-attore-ii-livello/cw44

FE FABBRICA ESPERIENZA
Teatro | Accademia | Scuola
Centro Internazionale di Ricerca Formazione e Creazione Artistica

via Brioschi, 60
20141 Milano – Italy
tel ++39.02.78.62.44.38
fe@fabbricaesperienza.it
www.fabbricaesperienza.it

Oedipus Walking 11 Maggio -Teatro della Memoria-

Walking on Oedipus

Image
– Studio sull’Edipo Re di Sofocle-

Regia e IdeAzione:
Alessandro Zatta 

Attori:
Angelo Gioia, Adele Piras,Gianluca Gustamacchia, Federica Spigarolo, Fulvio Sava, Luisa Vernelli, Davide Baro, Gabriele Natale

Light Design:
Alessandro Zatta

” Spesso ci si imbatte nel proprio destino sulla strada presa per evitarlo “

Confrontarsi col proprio destino, accettarlo ed accettare la realtà celata in se stessi, scoprire la propria identità, sono le caratteristiche di quest’opera quanto mai antica e al medesimo tempo moderna.

La figura di Edipo viene attraversata dagli attori in un susseguirsi di domande senza risposta.

Edipo è simbolo dell’essere umano e allo stesso tempo eroe maledetto.

Edipo vuole conoscere, Edipo vuole sapere, Edipo vuole vedere fino in fondo.

” Qual’è il mio destino?
Quale prezzo per la ricerca della mia verità ?
Edipo Me? Edipo Tutti? “

Image

Edipo lo si scompone , lo si frammenta in una figura dalle molteplici sfaccettature, viene ripercorsa la sua storia come storia di tutti.

Il pubblico viene chiamato a essere testimone, accompagnato per le varie tappe della storia di Edipo , dove sente, ascolta, intravede e partecipa attraverso i sensi al dramma di Sofocle come dramma dell’uomo contemporaneo.

Come nella versione Pasoliniana la vicenda di Edipo quindi diviene emblema della condizione umana occidentale, di una vita resa cieca dalla volontà di non sapere ciò che si è, di ignorare la propria verità.

Lasciamoci con un dubbio che tutti noi siamo solo dei piccoli ” Edipo” spaventati e che forse sarebbe meglio continuare a giocare con gli indovinelli della sfinge.

Ingresso 10 euro
Prenotazioni presso Teatro della Memoria
info@teatrodellamemoria.it 

Flow in Action-“La vida es Sueño y el Sueño es vida”

“L’esperienza non è ciò che accade ad un uomo, ma è ciò che un uomo fa con ciò che gli accade.”


Dalla mimesi al personaggio,
dal training alla scena.

Flow in Action, Flusso in Azione, è un lavoro dedicato a performer, attori, registi che segue come campo di lavoro i principi del Flow individuati da Mihaly Csikszentmihalyi.

Il lavoro sarà continuativo,per permettere ad ogni partecipante di trovare la giusta qualità nella sua ricerca.Il lavoro dell’attore spesso rimane in una zona sospesa, dove il Training diventa punto fondante, ma non lascia spazio per cogliere le sue applicazioni all’interno della drammaturgia della scena e della preparazione del personaggio.

Il seminario si concentrerà sui ponti e le congiunture che esistono dal training alla realtà scenica.

Ogni attore è un creatore, ma per essere creatori attivi bisogna conoscere il panorama in cui ci si muove.

Il lavoro sarà finalizzato in un Rendering (montaggio scenico delle Action Proposition preparate dai performer in una struttura drammaturgica e scenica)

“Often we feel a sense of transcendence, as if the
boundaries of the self had been expanded. The sailor
feels at one with the wind, the boat, and the sea; the
singer feels a mysterious sense of universal
harmony. In those moments the awareness of time
disappears, and hours seem to flash by without our
noticing.
This state of consciousness… comes as close as
anything can to what we call happiness…
That is flow.”
Mihaly Csikszentmihalyi

“Tensione estrema, a tal punto che ti preoccupi esclusivamente di ascoltare, provare, piuttosto che di comprendere attraverso una percezione puramente intellettuale”

“Tutti i momenti felici del teatro sono per me, momenti in cui, vuoto di me stesso, ascolto, sento, ricevo, subisco, in una specie di ignoranza corporale.”

Programma:

Mimesi:
-Concetti base e introduzione alla mimesi
-esercizi mimetici all’aperto
-dalla mimesi al personaggio
-azione mimetica e suo sviluppo

Training fisico:
-Riscaldamento e Potenziamento fisico
-Lavoro coi bastoni
-Dinamica e stati di Energia nel training
-Ascolto attivo
-Composizione dello Spazio
-Sfere d’Attenzione
-Partitura Vocale,Fisica,Interiore

Lavoro sul Personaggio:

-L’azione invisibile
-Partitura fisica
-Azione/Reazione
-Improvvisazione

Training Vocale:

-Il corpo/voce
-Esercizi ritmici
-Lavoro sull’ascolto e percezione in singolo e in gruppo
-Dinamiche parola-movimento.
-Tecniche di respirazione e di emissione vocale, registri e timbrica localizzata: ‘risuonatori fisici’.
-Vocalizzi, dinamica e agogica, canti di ‘lavoro’.
-Rapporto canto-movimento, rapporto parola-tecniche di allenamento fisico.

Canto:

-Brani di diverse matrici culturali e musicali utili alla pratica di lavoro fisico e di gruppo
-Canto e spazio nella dinamica di gruppo.

Sulle azioni fisiche:

-Composizione e drammaturgia dell’attore.
-Montaggio e drammaturgia di gruppo, livelli di attenzione e di percezione.
– Lavoro in successione: dai singoli esercizi alla composizione, improvvisazione e all’uso dinamico dello spazio.
-Drammaturgia Spaziale

REQUISITI:Tutti i partecipanti devono portare un pezzo a memoria che parli a discrezione del mondo dell’onirico,il sogno.
Il sogno come punto a cui tendere, legame col divino
Il sogno come perdita della realtà
Il sogno come realtà intima
Il sogno come sogno mancato , disilluso
Il sogno come tuffo nella coscienza
Il sogno come evasione
Il sogno come speranza
Il sogno come realtà del cuore
Il sogno come conflitto tra pensare e sentire
il sogno come estasi
Il sogno come spleen

Sono richiesti:Abiti di lavoro comodi e ricambio, Vestito elegante e un vestito povero, 3 oggetti di uso quotidiano.

Il seminario sarà condotto da Alessandro Zatta

Regista,insegnante e attore teatrale si forma negli anni con maestri del teatro e del teatro-danza come :Claudio Orlandini,Gisella Burinato, Raul Iaìza (Regulam contra Regulam Teatro) , ,Roberto Lalli (metodo Meisner) Luca Stetur, Luca Serrani , Angelini Isadora,Felice Picco (Maschera neutra ed espressiva), Sabino Tamborra (Teatro danza), Laura Banfi (Danza contact), Iben Neigel Rausmussen( Odin Teatret),Tran Quang Hai(Canto armonico),Roberta Secchi, Simone Lampis (Teatro la Madrugada)

Fondatore e Regista del Gruppo di Ricerca Salti Teatrali.

Il gruppo Salti Teatrali produce:
-Con i Piedi Davanti-Vincitore Festival Teatro Underground,Festival JTE- Jeune Theatre Europeen–(B)East-A Pulp Vaudeville-Teatro Espace –Torino-
-Art(E)#01-Bombo Festival di Valencia-(Spagna).

Quando :

20-21-22 Aprile 2012

Dove:

Presso Ala-Comuna Baires
via Parenzo 7 – Milano

Orari:

Venerdì
19.00-23.00

Sabato
10.00- 20.00

Domenica
10.00-16.00

Costo:

60 euro a partecipante

Per partecipare è necessario scrivere a
saltiteatrali@gmail.com
info@comunabaires.it

o telefonare al
333/6765506